Gato que brincas na rua di Fernando Pessoa
Gato que brincas na rua
Como se fosse na cama,
Invejo a sorte que  tua
Porque nem sorte se chama.

Bom servo das leis fatais
Que regem pedras e gentes,
Que tens instintos gerais
E sentes s o que sentes.

s feliz porque s assim,
Todo o nada que s  teu.
Eu vejo-me e estou sem mim,
Conheo-me e no sou eu.

     
Gatto che giochi per via


Gatto che giochi per via
come se fosse il tuo letto,
invidio la sorte che  tua,
ch neppur sorte si chiama.

Buon servo di leggi fatali
che reggono i sassi e le genti,
hai istinti generali,
senti solo quel che senti;

sei felice perch sei come sei,
il tuo nulla  tutto tuo.
Io mi vedo e non mi ho,
mi conosco, e non sono io.

Cortesemente segnalata da Francesco

il suo sito