? di ?

Chi conosce la poesia o l'autore lo segnali, grazie!
Scrive Daniela:


Negli anni '50 nel mio sussidiario c'era una
graziosissima poesia sul gatto di cui chiaramente
non conosco l'autore e che mi farebbe piacere ritrovare.
Mi ricordo all'incirca come era:


Come  bello il mio micino
tutto nero e profumato
bianco ha solo il suo musino
manco fosse incipriato
Ha due baffi!
oh che baffoni! e gli occhietti
oh che bricconi.
 me d'attorno a giocare tutto il giorno
Quando attento fo il dovere
mi disturba che  un piacere
e la penna che va in fretta
vuol fermar con la zampetta.


Cortesemente segnalata da Daniela "vento coloniale"